MARINA PRESELLO: il fascino del calcio

In un mondo fatto per lo più da uomini, almeno in Italia, oggi SOCCEROAD incontra una donna… E che donna! Basta sintonizzarsi sul canale giusto per poter vedere e ascoltare lo sport e il calcio tramite il suo volto e la sua voce.

Marina Presello è un volto molto popolare tra gli appassionati di sport, sul canale Sky Sport 24 è spesso in onda per raccontarci tutti gli avvenimenti della giornata.

La nostra chiacchierata inizia parlando della situazione attuale nel mondo e di come Marina sta vivendo questi giorni di incertezza e pieni di tristezza.

“Sono giornate strane, mi ritengo fortunata a essere a casa in Friuli con mia figlia, la famiglia e non nell’occhio del ciclone della sede lavorativa di Milano. Ne approfitto per spendere del tempo con le persone a me care e fare un po’ di introspezione con la speranza di trovare spunti su cui lavorare per essere migliore; deve valere per tutti, bisogna mettere ai primi posti salute e famiglia e il proprio spirito di responsabilità lasciando perdere polemiche, l’essere criticoni e mettere in campo più buon senso”.

Parliamo di te ora e di come hai intrapreso questa carriera

“Diciamo che è nato un po’ tutto per caso: erano gli anni in cui l’Udinese sfornava campioni e si qualificava sempre per le Coppe europee, con mio padre Gianni non mi perdevo una partita da una postazione accanto a quella dei giornalisti. Mi proposero di fare la valletta per un programma sportivo su Telefriuli.

LA PILLOLA

…”Agli inizi la domenica era una maratona: uscivo di casa la mattina alle 7 per rientrarci la sera dopo la mezzanotte. Passavo dal basket, al volley, poi calcio, baseball……!”.

I primi passi…

“E’ stata tutta una serie di circostanze ad aver indirizzato il mio percorso e dire che il mio inizio è stato – lo definirei – traumatico! Durante la prima trasmissione presi subito un “cazziatone” dal regista che non era molto soddisfatto del mio lavoro… Motivo? Mi perdevo durante la lettura dei risultati delle partite. Pensate sia facile leggere tutti i risultati dalla terza categoria alla serie A, senza prendere fiato e pronunciando nomi strani di squadre sconosciute?! A parte questo debutto shock poi mi sono ripresa e anzi ho iniziato a diventare padrona della situazione lavorando in tante trasmissioni, conducendo il telegiornale regionale e soprattutto curando tutto – e dico tutto – lo sport regionale! La domenica era una maratona che facevo insieme alla collega Giorgia Bortolussi: uscivamo di casa la mattina alle 7 per rientrarci la sera dopo la mezzanotte. Passavamo dal basket, al volley, poi calcio, baseball… Non ci siamo fatte mancare nulla!”.

Il calcio e lo sport va oltre il semplice lavoro

Non è mai stato un sacrificio: lo sport era ed è la mia passione!”. Fin da piccola con mio padre guardavo tanto sport: oltre la passione per l’Udinese non mi perdevo un mondiale, un’olimpiade e praticavo la pallavolo che era per me anche vita sociale con tante cene e tante esperienze in compagnia delle mie compagne di squadra… Insomma era tutto legato allo sport perché lo sport è la mia vita!”.

Poi dopo anni il passaggio a SKY

“Iniziai la mia avventura a Sky Sport quasi per caso, cercavano un collaboratore sul territorio friulano. Da lì è partito tutto e dopo alcuni anni decisi di partecipare al provino per diventare conduttrice e fui presa!”.

Sky Sport 24 è un canale televisivo tematico italiano dedicato alle notizie sportive; Il canale è presente alla numerazione 200, 250 e 503 della piattaforma Sky ed è visibile agli abbonati al pacchetto Sky Sport e/o Sky Calcio.
Parlaci del tuo lavoro e se hai un modello a cui ti ispiri

“Conduttrice, inviata, coordinatrice di regia… Insomma tutto quello che riguarda la messa in onda della trasmissione a 360° in base alle necessità! Ma se dovessi scegliere farei l’inviata, anche se spesso devo coprirmi bene!!! Di persone che ammiro ce ne sono diverse da Simona Ventura, ironica e competente, passando per Ilaria D’amico che è stata la donna spartiacque per la conduzione sportiva al femminile! Ma la numero uno è Martina Maestri: da lei ho imparato e imparo tanto. Per quanto riguarda la carta stampata stimo molto Monica Colombo, Veronica Baldaccini e Fabiana Della Valle”.

Pro e contro di essere donna in un mondo fatto per lo più di uomini

“In ambito lavorativo, internamente alla redazione c’è una bella e sana competizione, l’ambiente è piacevole e l’azienda non ci fa mancare mai nulla. C’era invece inizialmente un certo scetticismo e pregiudizio dagli addetti ai lavori quando ho iniziato, ma oggi non c’è nessun problema, anzi sono tutti gentili e disponibili con me”.

Cosa fa Marina nella vita di tutti i giorni

“Faccio la mamma, mi aggiorno chiaramente sulle notizie sportive in continuazione e poi, strano ma vero, faccio sport! Pratico la boxe che è una disciplina completa e stimolante oltre che ti fa scaricare tutto lo stress accumulato e poi amo lo yoga che definisco un vero e propria salvavita perché mi aiuta a rilassarmi e a recuperare le energie mentali. Mi piace cucinare, anche se potrebbe non essere facile da credere… E invece me la cavo bene con i risottini! Anche se seguo un’alimentazione programmata dal mio nutrizionista… Quando devo sgarrare cosa faccio? Chiamo papà Gianni (… che saluto con affetto!) per farmi preparare una delle sue grigliate di carne oppure una meravigliosa pizza, che è anche contemplata nel mio programma alimentare come pietanza del sabato!”.

Il tuo pensiero sul calcio prima e dopo il coronavirus?

“Ci sarà un cambiamento necessario dopo questa crisi… E’ prematuro dire e sapere come il calcio riprenderà, quello che penso è che ci vorrà del tempo per tornare ad una normalità. Ci sarà tanto su cui riflettere e sarà tutto influenzato comunque dal mercato e da come terminare le coppe europee e riorganizzare le stagioni sportive… Europei e Olimpiadi rinviate danno l’esatto quadro della situazione che stiamo vivendo e il mio auspicio è quello di tornare a parlare presto di calcio giocato perché significherà che anche le nostre vite saranno tornate serene”.

Progetti e ringraziamenti particolari?

“Progetti non ce ne sono se non quello appunto di riprendere il mio lavoro come al solito e devo ringraziare tutta l’azienda Sky che è vicina a me e a tutti i colleghi non facendoci mancare niente, adattandosi subito alla nuova improvvisa situazione”.

Energia travolgente quella che ci ha trasmesso Marina, nelle sue parole trapela competenza ma soprattutto tutta la sua passione per il mondo dello sport e del calcio in particolare… In fondo è proprio questo il suo segreto per entrare nelle grazie dei telespettatori e non solo!
Segui Marina sui social:
Instagram > @marinapresello

Pagina Facebook > Marina Presello

LE COORDINATE DI MARINA PRESELLO:

Marina Presello, nata a Udine, è una giornalista italiana iscritta all’albo dell’ordine dei giornalisti Friuli Venezia Giulia dal 4 febbraio 2003. E’ laureata in Scienze e Tecnologie Alimentari.

– POLTRONISSIMA – TELEFRIULI
– BASKET & VOLLEY – TELEFRIULI
– TELEGIORNALE – TELEFRIULI

– CONDUTTRICE, INVIATA – SKY SPORT

One thought on “MARINA PRESELLO: il fascino del calcio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *