FOCUS MLS: format & calciomercato

In molti non sanno come è organizzata la Major League Soccer, campionato americano a gestione speciale. Oggi cerchiamo di fare un po’ di chiarezza.

Per chi segue l’NBA, il campionato di Basket più famoso al mondo, magari non c’è niente di strano e nuovo: tutti i principali sport professionistici nordamericani, infatti, si somiglino molto dal punto di vista regolamentare.

La Major League Soccer, oltre ad essere uno dei campionati più trasmessi al mondo, è anche un torneo in continua e costante crescita dal punto di vista tecnico, economico e di spettacolarità soprattutto fuori dal campo.

La MLS ha un calendario agonistico completamente differente rispetto a quello internazionale e vede le franchigie in campo da febbraio a dicembre: il motivo principale è il clima molto rigido del Canada e del nord degli Stati Uniti, con temperature decisamente rigide e diversi gradi sotto lo zero, soprattutto i primi mesi della stagione.

Struttura/Format

Ogni società è gestita individualmente come in Europa, ma ogni franchigia è un’entità di proprietà della MLS stessa, che lascia quindi la gestione individuale agli investitori nel campionato. La MLS è formata da 29 franchigie (con il prossimo ingresso di St. Luis nel 2023) di cui fanno parte le tre squadre canadesi Vancouver, Toronto e Montreal ed è divisa in 2 conference (Eastern e Western) in base alla loro posizione geografica. Il calendario è asimmetrico e cioè ogni formazione non affronterà tutte le avversarie lo stesso numero di volte. Ogni squadra MLS disputa 34 partite (fino al 2022) di campionato nella stagione regolare, di cui 17 in casa e 17 in trasferta, affrontando in andata e ritorno le avversarie della propria Conference e disputando però altre otto gare contro formazioni della Conference opposta. A fine stagione regolare le sette migliori formazioni in classifica di ogni Conference si qualificano per i playoff: le vincenti di ogni Conference vinceranno il “Supporters’ Shield” e poi si affronteranno in partita secca per aggiudicarsi la MLS Cup che si disputata in casa della squadra con il miglior piazzamento nella “Regular Season”.

La Major League Soccer, nota anche con l’acronimo MLS, è il massimo campionato di calcio per club statunitensi e canadesi. La lega venne fondata nel 1993, parallelamente all’organizzazione del campionato mondiale di calcio di USA 1994. La prima edizione del campionato si disputò nel 1996. Sono 32 le squadre che sino ad oggi hanno partecipato alla competizione di cui 29 attualmente attive e 3 non più presenti. Il Los Angeles Galaxy è la squadra più titolata, vincitrice del campionato per 5 volte. (Wikipedia)
Peculiarità

L’impostazione e le regole della lega sono totalmente diverse da quelle a cui siamo abituati in Europa: le squadre hanno tutte lo stesso sponsor tecnico (Adidas) e il torneo è organizzato con play off non ha né retrocessioni né promozioni. In più ci sono la Salary Cap, le limitazioni sulla costruzione delle rose, il Designeted Player e all’interno del regolamento del campionato nord americano c’è anche il Draft.

Criteri per farne parte

L’MLS decide linee guida e parametri per entrare a far parte della lega e servono a garantire la stabilità, l’appeal e la competitività. I parametri più importanti sono 3: la grande area di mercato dove le nuove squadre candidate devono essere localizzate in grandi aree metropolitane con una base solida di fan, per assicurare grandi entrate sia al club sia alla lega. Importante disponibilità finanziaria: le nuove franchigie devono avere una proprietà che sia in grado di sostenere tutto l’indotto che è collegato alla squadra come stadi, strutture varie, stipendi ecc e inoltre devono essere in grado di pagare la “tassa d’ingresso” nella lega che, per il 2023 (con l’ingresso di St. Louis), è fissata a 200 milioni di dollari. Impianti moderni: si prediligono stadi di proprietà e specifici per il calcio. Questi due punti permettono alla franchigia di controllare i ricavi che escono dall’ indotto in modo da aumentare al massimo i profitti.

LA PILLOLA

… “II funzionamento del SuperDraft è semplice: si capovolge la classifica della stagione precedente e il Club arrivato ultimo in graduatoria ha la possibilità di scegliere per prima il talento da inserire nella rosa. La squadra campione in carica dell’MLS sceglierà per ultima….”.

Regole per come costruire una squadra MLS

Le squadre MLS hanno 30 slot da riempire per completare il roster generale per la stagione; questa rosa è suddivisa in due parti: la rosa principale e quella secondaria. Per le prime 20 caselle della rosa, il limite degli ingaggi è di 4,9 milioni di dollari, ma ci sono molte sfumature. I club hanno il diritto di completare una rosa, comunemente chiamato roster in MLS, con un minimo di 18 calciatori, distribuendo i carichi economici tra tutti questi calciatori che avranno un ingaggio incluso nel Salary Cap. Lo stipendio massimo di un giocatore (facendo riferimento ai dati del 2021) è di 612 mila dollari l’anno. Per poter pagare i calciatori che fanno parte della rosa ogni squadra ha a disposizione il General Allocation Money, cioè un plafon uguale per tutte le franchigie con cui gestire gli ingaggi della rosa.

Salary Cap

Il Salary Cap è una regola che limita le possibilità di spesa di una società sportiva. In pratica è un tetto ingaggi e consiste nella cifra massima stagionale che può spendere una squadra complessivamente per gli ingaggi dei giocatori che compongono la sua rosa. Qui il tetto è presente sia per quanto riguarda lo stipendio del singolo giocatore sia il totale del monte ingaggi. Il primo ammonta a 3,8 milioni di dollari, mentre il secondo a 480,6 mila dollari a giocatore.

Calciomercato

Il modo in cui il calciomercato è regolamentato in MLS è veramente complicato da comprendere per chi, come noi in Europa, è abituato solo ad acquisti, cessioni, prestiti e riscatti. Le finestre dei trasferimenti che sono sempre in estate e in inverno, ma invertite rispetto a quanto siamo abituati in Italia: in inverno infatti le squadre della MLS costruiscono le rose per la nuova stagione con il mercato di riparazione relegato a un paio di settimane in estate.

Cosa è il Draft della MLS?

Viene chiamato MLS SuperDraft l’evento annuale che si svolge a gennaio, che permette ai club del campionato di scegliere alcuni giocatori da inserire nelle loro rose. Niente a che vedere con le nostre finestre estive e invernali di calciomercato: il draft della MLS, infatti, è legato esclusivamente ai giovani calciatori in uscita dai college americani sotto il controllo della National Collegiate Atheltic Association (NCAA), di cui non fanno parte però i giovani talenti canadesi.

Come funziona?

Il funzionamento è semplice nella sua stranezza: si capovolge la classifica della stagione precedente e la società arrivata ultima in graduatoria ha la possibilità di scegliere per prima il talento da inserire nella rosa prendendolo dall’elenco dei giovani designati in uscita dai College, oppure i giocatori liberati dalle altre squadre e in questo caso si parla del Re-Entry Draft. La squadra vincitrice in carica dell’MLS sceglierà quindi per ultima.

L’MLS SuperDraft è un evento annuale che si svolge nel mese di gennaio, dove le squadre della Major League Soccer possono scegliere alcuni calciatori per integrare le loro rose. E’ diviso in diversi round in cui ogni squadra, a turno, sceglie un calciatore. L’ordine stabilito deriva dalle posizioni delle squadre nel campionato precedente, in ordine inverso rispetto alla classifica della stagione regolare; le squadre possono però accordarsi per scambiarsi i turni inserendo in tali trattative contropartite economiche o tecniche.
Le 5 tappe del calciomercato:

Queste le fasi del calciomercato: MLS SuperDraft, Re-Entry Draft, Trades, Free Agent, Prestiti. Detto delle prime due andiamo a vedere le altre: si parla di Trades (scambi) che possono anche essere di carattere economico ma solo per aiutare da parte della società cedente nel pagamento dello stipendio del calciatore. Free Agent è quando un giocatore è senza contratto: fanno parte di questa categoria ad esempio i giocatori sotto contratto con la lega ma senza squadra, i giovani non chiamati al SuperDraft e i giocatori di ritorno in MLS ai quali la vecchia squadra non ha offerto un contratto. Prestiti: ogni società della Major League Soccer può prestare un giocatore a un’altra squadra del campionato, ma seguendo diversi criteri: il giocatore deve avere al massimo 24 anni nell’anno del campionato (non può compiere i 25 durante la stagione), una società può prestare massimo un giocatore a un’altra singola società in MLS a stagione, il prestito va iniziato durante una delle due finestre di mercato, il giocatore prestato nella prima finestra di mercato può essere richiamato dalla sua società nella seconda, il giocatore in prestito non può giocare contro la ex squadra.

Cosa sono i Designated Player?

I Designated Player sono il plus delle franchigie MLS, perché permettono di uscire a mo’ di extra dalla Salary Cap che quindi permette di acquistare giocatori di altissimo livello, ultimi in ordine di tempo Chiellini, Bale, Insigne e Bernardeschi”. Il regolamento quindi permette alle squadre di ingaggiare fino a tre giocatori che non rientrano nel tetto salariale della squadra (4,9 milioni di dollari nel 2021).

Abbiamo parlato di tante cose che per molti di noi sembrano incomprensibili e complicate, in linea generale queste sono le caratteristiche del calcio mercato in nord America dove il regolamento riesce ogni anno a regalare un campionato equilibrato, dove spesso c’è un vincitore diverso ogni stagione prediligendo a trasmissioni tecniche e polemiche lo spettacolo e l’esperienza allo stadio dei tifosi.
Segui la Major League sui Social:

Instagram> mls

Website> mlssoccer.com

 

LE COORDINATE DELLA MLS & MERCATO:

La stagione 2023 della Major League Soccer sarà la 28esima edizione: il massimo campionato di calcio professionistico negli Stati Uniti e in Canada avrà 29 club al via dopo l’aggiunta del St. Louis City SC nella Western Conference, con il Nashville SC che si trasferirà nella Eastern Conference. La stagione inizierà il 25 febbraio. Il Los Angeles FC è campione in carica della Western Conference, del Supporters’ Shield e della MLS Cup. La Philadelphia Union ha vinto invece la Eastern Conference.

Elenco dei contratti che un giocatore può firmare nel campionato nordamericano.

Giocatore senior Contratto base e lo stipendio conta al 100%

 

International Il numero di giocatori stranieri selezionabili è limitato, ma questi slot sono scambiabili
Designated Player Sono giocatori speciali, massimo 3 per squadra, che possono guadagnare cifre più alte del massimo consentito, contando nel Salary Cap solo per il limite salariale.
Young DP Se il Designated Player ha meno di 24 anni
Generation adidas Contratto offerto dalla MLS stessa a giocatori universitari di alto livello e non dal club. Questo stipendio non concorre nel Salary Cap

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *