Alessandro Scaia: il pieno, grazie!

Oggi vi porto con me in un distributore di carburante speciale… Che fa un “pieno” super energizzante e check-up completi dalla A alla Z! No, non alle auto… ma ai calciatori! 

Ci tengo a presentare qui un professionista importante e preparatore di livello che, col suo lavoro, riempie di energia il “serbatoio” delle squadre di calcio.

Lo conosco da diversi anni perché abbiamo lavorato insieme nel 2006, in quel di Torgiano (PG), squadra umbra che militava nel campionato di Serie D. Si chiama Alessandro Scaia e il nostro incontro professionale è durato (sfortunatamente!) solo qualche manciata di mesi, ma è riuscito ad arricchirmi molto, comunque! Tanto da poter affermare che sicuramente il “pieno” lo ha fatto anche a me, che allora ero agli esordi della professione, vestendo i panni di allenatore in seconda.

Lui, ancora giovane, oggi sta costruendo una brillante carriera tra i campi di Serie C e B, sempre con notevoli soddisfazioni.

LA PILLOLA

Nel calcio la disponibilità a crescere e migliorare viene prima della competenza…

Ebbene, ci rivediamo qualche giorno fa dalle nostre parti, in Umbria, dopo mesi in cui c’è stato qualche scambio whatsapp. A saltar fuori tra i primi argomenti della nostra chiacchierata non può esserci che la sua avventura-sventura più recente: AVELLINO!

La salvezza diretta tra mille difficoltà, il suo rinnovo contrattuale automatico ma poi… La FIGC non consente l’iscrizione della squadra al campionato di serie B per problemi di fideiussione, senza che la società però fallisca, anzi viene addirittura ricapitalizzata; situazione paradossale e unica nella storia del calcio.

E pensare che in campo con Mister Novellino, prima, e Foscarini, poi, l’Avellino si è guadagnato la salvezza con Alessandro tra i protagonisti dell’intera stagione!

L’ULTIMO ALLENATORE CON CUI HAI LAVORATO E’ NOVELLINO

“Sì, il Mister, nonostante la lunga carriera e la sua non più giovanissima età, quando scende in campo – mi racconta – ha un entusiasmo coinvolgente! Vive il suo lavoro come se fosse sempre il primo giorno!!! Si aggiorna tanto… Pensa che abbiamo seguito insieme anche un corso di inglese! E’ una continua evoluzione in meglio. Ha un carattere forte e sanguigno e quando ti conosce bene riesce a valorizzarti al massimo”.

TRA LE EMOZIONI PIU’ IMPORTANTI DELLA CARRIERA: LA DOPPIA SFIDA CONTRO IL MILAN IN COPPA ITALIA?

“Mai visto l’esodo di un’intera città così! 22 mila tifosi che da Alessandria hanno invaso lo Stadio Olimpico di Torino dove si giocava Alessandria – Milan… Un’emozione assoluta! Anche la partita è stata fantastica: perdiamo soltanto 0-1 e su calcio di rigore segnato da Balotelli. Poi la partita di ritorno a San Siro, altrettanto appassionante nonostante in campo abbiamo sofferto e perso in malo modo”.

TUTTA LA COPPA ITALIA E’ STATA MEMORABILE!

“Si! Abbiamo eliminato altre squadre di Serie A, come Genoa e Palermo… Erano partite premio, dove non avevamo niente da perdere!!! Si era creato anche un rito scaramantico dopo le continue vittorie: lo schiaffo del soldato, il famoso gioco ormai datato. Dal turno di Coppa Italia contro lo Spezia in poi era diventato come un portafortuna, lo facevamo la mattina del giorno della partita al termine del risveglio muscolare… E fino a San Siro direi che ha funzionato alla grande!!!”. 

DIFFERENZE TRA CALCIATORI DI SERIE D, C, B DAL PUNTO DI VISTA DELLA PREPARAZIONE FISICA?

“La cultura del lavoro e la mentalità. In Serie B i calciatori curano il loro fisico in maniera minuziosa, senza tralasciare nessun dettaglio… Non ho bisogno di persuaderli oppure forzarli. Nelle categorie inferiori spesso va insegnato cosa significhi allenarsi, gestire il proprio fisico dentro e fuori dal campo. Il Prof. Stefano Fiorini, preparatore di Indiani e mio mentore nel mondo del calcio, diceva sempre che la disponibilità viene prima delle competenze! Questo vale in ogni campo e anche nel nostro – sottolinea – perché se un calciatore è disponibile, migliora e cresce mentalmente, fisicamente e tecnicamente, ma se non lo è tutto diventa più problematico”.

COM’E’ CAMBIATO IL TUO LAVORO NEGLI ANNI E LA GESTIONE DEGLI ALLENATORI?

“Con il monitoraggio tecnologico dei giocatori in allenamento e partita, anche il mio lavoro ha preso un indirizzo diverso: prima puntavo molto sui concetti generali, dividendo in gruppi di lavoro mentre ora la direzione è quella dell’individualizzazione delle attività, con programmi sempre più personalizzati e studiati in base ai dati raccolti attraverso i sistemi informatici. Anche la gestione del gruppo, da parte degli allenatori, è cambiata perché è sempre meno il tempo per lavorare e ogni partita è decisiva per il futuro di uno staff. La cosa più difficile? Comprendere le necessità della “rosa” e sapersi muovere di conseguenza tra le problematiche quotidiane”.

Fra gli allenatori con cui ho collaborato un pensiero va a Corrado Benedetti, scomparso per una malattia qualche anno fa; Gregucci: abbiamo condiviso un lungo periodo insieme e ora si trova nello staff di Mancini in Nazionale e poi Novellino, abbiamo costruito un bel rapporto di stima reciproca”.

E IL FUTURO DI ALESSANDRO?

“Dopo la mancata iscrizione dell’Avellino sono rimasto senza squadra, anche perché la comunicazione è arrivata ad agosto quando ormai tutte erano già con staff al completo. Ora però aspetto la giusta chiamata per riprendere il cammino fatto di allenamenti, partite e tanto lavoro!”.

Non mi resta che farti quindi un grandissimo in bocca al lupo!!! Ciao Ale, ti verrò a trovare presto nella prossima squadra!

 

LE COORDINATE DI ALESSANDRO SCAIA

Alessandro SCAIA (Umbertide, PG – 20 ottobre 1979) Laurea in Scienze Motorie / Abilitazione F.I.G.C. da Preparatore Atletico Professionista / Diploma Europeo di Preparazione Fisica Università di Lione

STAGIONE SQUADRA CATEGORIA COLLABORAZIONI
2005/2006 PERUGIA SERIE C1 BENEDETTI – CARI
2006/2007 TORGIANO SERIE D ORTOLANI – TURRIZIANI – MANCINI
2007/2008 PERUGIA SERIE C1 INDIANI – PAGLIARI – SARRI
2008/2012 FOLIGNO SERIE C1 INDIANI- GIUNTI – DI LORETO -MATRECANO
2011/2012 CASTEL RIGONE SERIE D GIUNTI – QUARTA
2013/2014 REGGIANA SERIE C BATTISTINI – MONTANARI
2014/2015 GUBBIO SERIE C ACORI – BONURA
2015/2016 ALESSANDRIA SERIE C GREGUCCI
2016/2017 TERNANA SERIE B CARBONE – LIVERANI
2017/2018 AVELLINO SERIE B NOVELLINO – FOSCARINI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *